Nasce l’Olio extravergine d’oliva Casaleni IGP SICILIA

 

Crescere mantenendo alta la qualità. Un’ imperativo categorico della Casaleni Natural Bio che per il 2023 ha elaborato un piano di sviluppo che tenendo fermo il livello produttivo mira ad a meglio qualificare la propria produzione e quella dei suoi partners. Per questa ragione  in previsione della nuova campagna olearia si appresta ad ottenere un altro importante riconoscimento di qualità dopo quello di “Agricoltura Biologica”. Parliamo cioè del marchio Olio IGP Sicilia

Istituito nel 2018 l’ ‘IGP Sicilia è uno strumento forte, efficace e unico per affermare l’origine del nostro olio extra vergine e il brand Sicilia.

 

L’Igp è un marchio che viene attribuito dall’Unione Europea a quei prodotti (agricoli o alimentari) per i quali una particolare qualità, la reputazione o un’altra caratteristica dipendono dall’origine geografica, e la cui produzione, trasformazione e/o elaborazione avviene in un territorio specifico. Il consumatore, quando vede un prodotto contrassegnato IGP, capirà subito che quel tale alimento ha un legame speciale con il territorio di appartenenza.

Così come i prodotti a marchio Dop, anche quelli IGP devono rispettare un rigido disciplinare di produzione e sottoporsi ai controlli degli enti specializzati per potersi fregiare del riconoscimento. Anche in questo caso, spesso i prodotti sono tutelati dai Consorzi. Come nel caso delle DOP, il marchio IGP non è “solo” un premio ma un modo per riconoscere e proteggere l’autenticità di un prodotto locale. Inoltre tutela le ricette e alcuni processi produttivi caratterizzanti tipici del luogo, ma non per forza l’origine del prodotto complessivamente se non quello della produzione finale. Conferisce una tutela giuridica a un prodotto originario di un luogo in modo che possa acquisire qualità, reputazione.

“E’ nostro obiettivo futuro inserire all’interno del nostro store di Santo Stefano di Camastra una sezione specifica dedicata au prodotti siciliani a marchi IGP ” dichiara Placido Salamone ” uno sforzo per caratterizzare meglio il nostro lavoro di agricoltori, custodi di una tradizione e di un patrimonio agricolo di grande valore”

Il sistema delle Indicazioni Geografiche dell’Unione Europea cerca proprio di tutelare e favorire il sistema produttivo e l’economia dei territori. Il legame indissolubile con luogo di origine vuole anche la salvaguardia degli ecosistemi e della biodiversità; sostiene la coesione sociale dell’intera comunità. Un marchio dà valore e può portarne dove viene prodotto, facendo si che anche l’ambiente, le tradizioni e le peculiarità di una certa zona vengano mantenute.

E’