L’uliveto e l’olio

Giuseppe Salamone di GiacomoFu alla fine dell’800 che Don Giuseppe Salamone, grande proprietari terriero di Mistretta, mosso dall’ esigenza di creare una produzione di alta qualità , decise di impiantare nelle sue terre migliori dell’agro di Tusa (Me) un uliveto da cui trarre un olio di pregio da destinare alla mensa padronale come in uso tra le famiglie aristocratiche del tempo. Una tradizione vissuta e coltivata per generazioni che dopo oltre 100 anni si rinnova con la stessa passione e cura di una volta da chi ha fatto della   QUALITA’ un imperativo categorico

Oggi l’uliveto dell’ Azienda Casaleni si estende su  terreni in buona esposizione e posti ad una altitudine di  100 m  s.l.m. in un territorio di grande tradizione olearia. Gli ulivi  sono adagiati su lievi declivi, dove, le favorevoli condizioni pedoclimatiche, la giusta esposizione, l’aria pulita, magazzino oliounite alla natura del terreno,   creano il microclima ideale per la loro coltivazione.

Le olive di varietà santagatese e ogliarola messinese vengono raccolte a mano ed avviate giornalmente alla frangitura e successiva estrazione a freddo, conservando i profumi ed i sapori tipici di queste varietà. Una  qualità determinata anche dal metodo di raccolta. L’azienda Casaleni applica un metodo di raccolta scalare, studiato in azienda, ad un prestabilito grado di invaiatura delle olive, diverso per ogni singola varietà, per esaltarne la specifica caratteristica, ed ottenere  un olio con la massima percentuale di antiossidanti naturali.

Così si ottiene  l’olio extravergine d’oliva  “San Costantino”. Un extravergine dalle eccellenti caratteristiche organolettiche e  parametri analitici che rispecchiano un elevata qualità del prodotto.  Un produtto siciliano leggero e vellutato.